BUON 25 APRILE – SAN MARCO

Buon San Marco a tutti !!!

Sono almeno tre i motivi per festeggiare oggi,
il primo è localissimo,
il secondo regionale e
il terzo nazionale!
A voi la scelta!

Il primo motivo è nell’immagine in alto: oggi è San Marco e la bella piazza di San Vendemiano è titolata proprio a lui, un ottimo motivo per concedersi, tempo permettendo, una passeggiata in piazza.

Il secondo motivo è che San Marco è anche il patrono della nostra Venezia dove vive la tradizione di regalare, a fidanzate e mogli un bocciolo (bòcolo) di rosa rossa, in segno d’amore. L’usanza nasce dalla storia d’amore di Maria e Tancredi. Lei, figlia del Doge contrario al loro amore, chiese a Tancredi di andare a combattere contro gli arabi in Spagna in modo tale da tornare con onore per essere accettato dal padre. Lui però morì in battaglia, cadde su un roseto e prima di spirare colse un fiore chiedendo che fosse portato a Maria. Il giorno dopo aver ricevuto la triste notizia e il bocciolo ancora insanguinato, morì anche Maria. Era il giorno di San Marco.

Il terzo motivo per festeggiare: ricorre oggi l’Anniversario della liberazione d’Italia quando la resistenza dalle forze partigiane e gli eserciti alleati posero fine alla seconda guerra mondiale, al governo fascista della Repubblica Sociale Italiana e all’occupazione nazista.
Il 25 aprile di 70 anni fa Pertini disse all’Italia: “Cittadini, lavoratori! Sciopero generale contro l’occupazione tedesca, contro la guerra fascista, per la salvezza delle nostre terre, delle nostre case, delle nostre officine. Come a Genova e a Torino, ponete i tedeschi di fronte al dilemma: arrendersi o perire.”
Un messaggio sempre importante da ricordare, che potrebbe guidarci anche nelle più piccole scelte che sembrano banali: non dare la nostra fiducia a chi non opera per la salvezza delle nostre terre, delle nostre case e del nostro lavoro, considerando “nostra terra violata” magari anche quella del vicino.